Cercle littéraire: le programme 2018-2019

Le cercle littéraire a lieu le premier lundi de chaque mois excepté en mai ( 13/05/2019) et en juin ( 17/06/2018), il est assuré par le professeur  Rosamaria Allegretti. Le cercle littéraire est accessible à tous, cette année nous avons choisi des livres relativement courts pour que vous ayez le temps de les lire. Voici le programme pour 2018-2019:

 1er Ottobre 2018:

 Le otto montagne Einaudi 2016 di Paolo Cognetti. Ha vinto la 71esima edizione del Premio Strega con Le otto montagne, Il 9 novembre Le otto montagne ha vinto il Premio Médicis Étranger 2017, il più prestigioso riconoscimento francese per la letteratura in traduzione.Fin dalla sua genesi, Le otto montagne è stato un caso letterario, come ha dimostrato l’appassionata competizione tra le case editrici interessate a pubblicarlo in tutto il mondo: il romanzo infatti è stato tradotto in oltre 30 paesi. Anche la critica ha accolto calorosamente il libro di Cognetti, uscito nel novembre del 2016: è stato definito «un classico, quasi un meteorite di altri tempi dentro un universo a volte in fuga dai grandi temi» da Maurizio Crosetti su «la Repubblica», e dallo «stile trasparente e comunicativo, ma non scialbo, musicale senza cercare l’effetto, preciso e privo di similitudini involontariamente grottesche. […] Cognetti usa un bellissimo italiano» da Paolo Di Paolo su «La Stampa».

Le otto montagne racconta la storia di Pietro, un ragazzino di città solitario e un po’ scontroso, del suo rapporto con i genitori, con il suo amico Bruno e, soprattutto, con la montagna – l’autore sul palco dello Strega avverte: « »natura » è una parola che usano le persone di città».La montagna, nella sua scarna bellezza, dura e selvaggia, segna l’anima per sempre, lascia l’impronta in chi vi è nato e in chi l’ha amata. Diventa una categoria dello spirito e, anche quando la si lascia in cerca di un altrove più conveniente, non ci si può mai staccare veramente da essa. Basta un suono, un profumo, e si è risucchiati. È questo che capita ai personaggi del romanzo, che non riescono a farne a meno, e vanno e ritornano, senza mai lasciarla veramente.È una storia «di padri e figli, di abbandono della civiltà, di libertà della vita selvatica. Ho sempre avuto il ricordo di una grande felicità vissuta da bambino tra i boschi.

5 Novembre 2018:

Andrea Camilleri , il metodo Catalanotti Sellerio 2018 .Mai come in questo libro Camilleri inventa storie e personaggi e li fa recitare fra le quinte di un teatro di cui è lui il regista. E noi assistiamo alla messinscena che è dramma e commedia insieme.«Fra argute intemperanze e astuzie varie, Montalbano riafferma le sue qualità rabdomantiche che lo fanno archeologo di trame sepolte e di esistenze nascoste, oltre che sottile e lucido analista di quella “matassa ’ntricata che è l’anima dell’omo in quanto omo”» – Salvatore Silvano Nigro«Andrea Camilleri ha sfatato una maledizione nazionale. Quella descritta da Umberto Saba con sette parole pesanti come macigni “La letteratura italiana sono secoli di noia”» – Antonio D’Orrico, La Lettura, Corriere della Sera

3 Dicembre 2018: 

Fenoglio , Una questione privata Einaudi 1963.

Nelle Langhe, durante la guerra partigiana, Milton (quasi una controfigura di Fenoglio stesso), è un giovane studente universitario, ex ufficiale che milita nelle formazioni autonome. Eroe solitario, durante un’azione militare rivede la villa dove aveva abitato Fulvia, una ragazza che egli aveva amato e che ancora ama. Mentre visita i luoghi del suo amore, rievocandone le vicende, viene a sapere che Fulvia si è innamorata di un suo amico, Giorgio: tormentato dalla gelosia, Milton tenta di rintracciare il rivale, scoprendo che è stato catturato dai fascisti…

 7 gennaio 2019:

Donatella di Pietrantonio, L’arminuta  Einaudi 2017

Per raccontare gli strappi della vita occorrono parole scabre, schiette. Di quelle parole Donatella Di Pietrantonio conosce il raro incanto. La sua scrittura ha un timbro unico, una grana spigolosa ma piena di luce, capace di governare con delicatezza una storia incandescente.«Ero l’Arminuta, la ritornata. Parlavo un’altra lingua e non sapevo piú a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo. Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre. Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza»

 4 Febbraio 2019:

 Giorgio Scerbanenco,Traditori di tutti  Garzanti 1966

Notte di nebbia a Milano. Una macchina ferma sull’orlo del Naviglio: all’interno un uomo e una donna, anzianotti, hanno mangiato e bevuto troppo, lui specialmente. Una ragazza spinge la macchina piano… un tonfo, qualche spruzzo, neanche una bollicina. Per Duca Lamberti, ex medico e investigatore a mezzo tempo, tutto comincia una mattina di primavera: sulla porta, un giovanotto, lo manda l’avvocato Sompani… Ma Sompani non è quello annegato due giorni fa nel Naviglio?

4 Marzo 2019: 

Tabucchi , Piccoli equivoci senza importanza  Feltrinelli 1985

In tutta la raccolta emerge un’interpretazione di fondo della vita: un appuntamento del quale non sono definiti i termini (RebusAny where…I treni che vanno a Madras); un qualcosa di indefinito; un viaggio senza meta (Rebus); una realtà senza contorni precisi (Incanti). Il filo conduttore di tutta quest’opera sono le varie visioni che Tabucchi propone della vita: non ce n’è una sola, ma ognuno la vede a modo suo.

1 Aprile 2019: 

Feltrinelli , Senior service Feltrinelli 1999

« Senior service è una sigaretta inglese (sul pacchetto c’è un vascello bianco in campo blu), ma è anche una storia di famiglia. Non è una biografia nostalgica, e non passerebbe come romanzo di formazione. E’ semplicemente la storia più speciale che conosco » (C. Feltrinelli). Giangiacomo Feltrinelli, editore con « la testa fra le nuvole e i piedi per terra ». L’infanzia, il legname di famiglia, il dopoguerra, la militanza nel PCI, lo spirito del « fare le cose », la nascita della casa editrice fino alla lotta armata, le minacce, la fine. Una biografia che ripercorre un periodo importante della nostra storia.

13 Maggio 2019: 

Madieri ,Verde acque, la natura e altri racconti  Einaudi 1987

Il volume raccoglie due racconti, già pubblicati separatamente, della scrittrice istriana. Il primo, « Verde acqua », è una testimonianza, vista da un’angolazione molto privata, di un dramma collettivo: quello dell’esodo di trecentomila italiani dall’Istria e dalla Dalmazia nell’immediato dopoguerra. Il secondo, « La radura », è una metafora poetica e malinconica dell’esperienza umana.

17 juin 2019:

Sandro Veronesi,Caos calmo  Bompiani Bompiani 2005

« Mi chiamo Pietro Paladini, ho quarantatré anni e sono vedovo. » Un uomo apparentemente realizzato, con un ottimo lavoro, una donna che lo ama, una figlia di dieci anni. Ma un giorno, mentre salva la vita a una sconosciuta, accade l’imprevedibile, e tutto cambia. Pietro si rifugia nella sua auto, parcheggiata davanti alla scuola della figlia, e per lui comincia l’epoca del risveglio, tanto folle nella premessa quanto produttiva nei risultati. Osservando il mondo dal punto in cui s’è inchiodato, scopre a poco a poco il lato oscuro degli altri – di quei capi, di quei colleghi, di quei parenti e di tutti quegli sconosciuti che, ciascuno sotto il peso del proprio fardello, accorrono a lui e puntualmente soccombono davanti alla sua incomprensibile calma.

Laisser un commentaire